G.S. Borgo a Mozzano

Per Natale il Borgo si regala una grande vittoria

Prima un passo indietro di una settimana: per la giornata numero 14 il Borgo ritrova il Gallicano dopo il braccio di ferro dello scorso anno. In palio ci sono sempre tre punti ma per obiettivi diversi. Il Borgo inizia con lo spirito giusto nonostante sia ospite e dietro in classifica, impone il suo gioco creando diverse occasioni interessanti. Proprio da una di queste Gimbri viene steso in area guadagnando un rigore netto. Fati realizza con un pizzico di ansia. Gallicano 0 Borgo 1.
Al rientro per i secondi 45 minuti il Gallicano alza il baricentro costringendo il Borgo ad una ventina di minuti di apnea. Da una punizione senza grandi pretese ne viene fuori il pareggio dei locali: grande stacco di testa del centrale del Gallicano che beffa Simoni in controtempo sul secondo palo. Gol di pregevole fattura e Gallicano che pareggia i conti. Adesso la partita cambia, il Borgo rialza la testa, il Gallicano aumenta l’entusiasmo e gli schemi saltano insieme ai nervi.
La partita conta, si vede bene. Nella mischia calcistica , tra  rapidi contropiedi e falli al limite dell’ortodosso accompagnati da urla e grida antipatiche che giungono al di là della rete, ne esce vittorioso il Borgo grazie ad una grande combinazione tra Gimbri e Amidei Federico in velocità. Il terzino biancoceleste con il sinistro fredda il portiere in uscita sotto le gambe. Grande vittoria esterna per il Borgo che pareggia parzialmente il rammarico per la sconfitta interna subita 7 giorni prima.

Ma eccoci al momento in cui il Borgo si trova sotto l’albero ad aprire i regali: dolci o carbone? A deciderlo è l’ Acquacalda, squadra forte, costruita per stare molto alto in classifica, zeppa di giocatori di altra categoria. L’ultima domenica calcistica del 2019 parte male per il Borgo: Mister Giusti si arrende a causa della febbre e poco prima di entrare in campo anche Di Lorenzo alza bandiera bianca per un motivo simile. Niente di cui preoccuparsi: il Vice Allenatore Ridolfi sa bene cosa fare mentre Amidei Francesco, senza neppure un minuto di riscaldamento, darà il suo solito grande contributo.
L’inizio è da incubo: gli ospiti palleggiano veramente bene, dimostrando di avere una grande tecnica abbinata a velocità rare in seconda categoria. Il Borgo si difende e riflette cercando di trovare le giuste contromisure. La più letale è il contropiede: la prima vera occasione è per il Borgo con Amidei Federico che dopo una grande cavalcata sulla sinistra trova Fati in mezzo all’area, il quale di prima alza di poco la mira.
Gli ospiti rispondono ma l’effetto sorpresa dei primi minuti svanisce e la partita trova il suo equilibrio. Al minuto 30 un episodio importante: Lunardi lascia in 10 il Borgo per doppia ammonizione. Il restante quarto d’ora passa come se non fosse successo niente e questo per il Borgo è un grande merito. Il secondo tempo, dopo 50 secondi, il Borgo passa in vantaggio: Gimbri si invola sulla destra, salta un uomo e alza la testa trovando Fati sul dischetto di rigore, prende posizione, difende la palla e con un sinistro basso, lento ma velenoso quanto basta spedisce la palla nell’angolino dove nulla può il portiere.
Borgo in vantaggio per una rete a zero. Descrivere a parole il forcing che una squadra costruita per vincere il Campionato impone ad una squadra che lotta per la salvezza, addirittura in superiorità numerica, è fuori dalla nostra portata, ci rimettiamo all’immaginazione del lettore. Possiamo solo parlare di 45 minuti duri, estremamente duri.
Balderi ruba solo pochi secondi a questo arrembaggio, pochi quanto bastano per prendere palla a metà campo, correre dritto verso la porta, saltare il difensore in velocità e chiudere a rete con il destro. Borgo 2 Acquacalda 0. Ospiti che accorciano in mischia circa al minuto 95. Ormai non c’è più tempo e il triplice fischio suona come un violino Stradivari, diffonde gioia al Comunale concedendo a tutto il GS Borgo di togliere dal viso le rughe della sofferenza per dare spazio a grandi sorrisi, aperitivi e mangiate di fine anno. Una grande vittoria, ecco cosa il Borgo ha trovato sotto l’albero. Tanti Auguri a tutti di Buon Natale!

Scritto da Montag

3 commenti a “Per Natale il Borgo si regala una grande vittoria

  1. Non si poteva chiudere il girone di andata con questo finale di Vittorie..Complimenti a tutti,bravi veramente,ora recuperiamo forze fisiche e mentali che ce ne di bisogno….Auguri a tutti di buone feste e Felice anno nuovo…
    Forza Borgo..!!!!

  2. Una partita di altri tempi… lottata, sudata e voluta vincere da tutti i giocatori, veri protagonisti di questa domenica. Complimenti ai ragazzi ed al mister (… apparso all’improvviso febbricitante…). Auguri a tutti ed anche alle società del nostro girone. Forza Borgo!!

  3. Domenica ero a vedervi a Marlia, che il comandante abbia perso il timone della barca?

    2 punti in 9 partite sono un po’ pochini per salvarsi.
    Sono invece ottimi per tornare da dove siamo venuti.. LA TERZA CATEGORIA!

    SQUADRA FUORI LE PALLE.
    GIUSVA FUORI DALLE PALLE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Se stessi con un vestito bianco a un matrimonio e arrivasse un pallone infangato, lo stopperei di petto senza pensarci. Diego Armando Maradona

Io non gioco contro una squadra in particolare. Io gioco per battermi contro l’idea di perdere.Eric Cantona

La palla è rotonda, la partita dura 90 minuti e tutto il resto è solo teoria.Sepp Herberger

Sbaglia i rigori solo chi ha il coraggio di tirarli.Roberto Baggio

Rigore è quando arbitro fischia...Vujadin Boskov