G.S. Borgo a Mozzano

Addominali e giochi di prestigio…il Borgo vola!

Gli autori delle due doppiette, chiocchetti e barsi
VII°giornata 2018/2019
Borgo a Mozzano – Virtus et Robur Castelnuovo 4-1.
Prosegue inarrestabile la corsa del Borgo che si sbarazza anche della Virtus et Robur e resta saldamente in vetta al girone B della Terza Categoria.
Mister Giusti cambia ancora modulo e interpreti, ma il risultato non cambia, a conferma di una rosa ben assortita e capace di adattarsi ai diversi schieramenti del caso.
Il Borgo schiera in porta l’eclettico Leo Giannotti , Francesco e Federico Amidei come cursori di fascia, Ceccherelli e Paini colonne centrali di difesa, Diegone Piacentini a fare da diga e spartiacque tra reparti, l’altro Diego, ossia Di Lorenzo e Bomber Chiocchetti interni di centrocampo, Fede Lunardi e Miche Bertolozzi di supporto a Fati, unica punta di ruolo.
Il pubblico in tribuna non si è ancora sistemato, che il risultato già si sblocca: Fati si infila in mezzo a tre difensori avversari, non sfonda ma crea scompiglio, la palla carambola sui piedi di Chiocchetti che di prima intenzione calcia a rete trovando l’angolo basso, Borgo già avanti.
Prima di metà tempo, sugli sviluppi di un angolo, Chiocchetti, ancora lui, svetta su tutti di una spanna, incornata vincente che si infila all’incrocio, 2-0 e partita virtualmente chiusa.
Per festeggiare la doppietta il Chiocca si veste da CR7, alza la maglia e mostra gli addominali (o qualcosa del genere); il trash impera al Comunale!
La Virtus et Robur, mai doma, non rinuncia certo alla lotta e a fine tempo, complice un atterramento in area dopo buona manovra da destra, si conquista un rigore e la possibilità di riaprire la gara; Camara è freddo dal dischetto e dimezza lo svantaggio.
Ripresa piuttosto equilibrata in avvio, Borgo in controllo, ma Robur anche pericolosa in un paio di incursioni che spaventano la retroguardia; ma le apprensioni vanno in archivio al minuto 76, entra Barsi.
Matteo Barsi da Cerbaiola, Fugino per gli amici, reduce da trasferta Islandese (Uh!).
E’ in campo da nemmeno 5 minuti e la partita va già in ghiaccio: riceve palla, vede il portiere fuori dai pali, calcia dai venti metri. Diciamolo, una zolla galeotta è più che decisiva provocando un rimbalzo anomalo che beffa un portiere senza colpe..
Barsi esulta indicando il cielo alla ricerca di avi o divinità, qualche compagno però ci ridicchia su, lo abbracciano ma fanno un po’ d’ironia su quel tiro fortunoso. “Ridete, ridete”, pensa Fugino, “ora vi faccio vedere io”. Ricordate Diego? Con tutto il rispetto per Piacentini e Di Lorenzo, ma sto parlando di Diego Maradona. Ai mondiali dell’86 segnò due gol all’Inghilterra: la prima con la “mano de Dios”, alzando un polverone di critiche, subito dopo però seminò sette undicesimi dei sudditi di Sua Maestà la Regina, realizzò il gol della storia e azzittì il mondo intero. Come a dire, prima faccio per scherzo poi per davvero. Sabato a Borgo a Mozzano è successa una cosa analoga.
Il Paini e il Fati stavano ancora lì a fare ironia sul “gollonzo”, che Matteo volava già in pressing a mille all’ora su un difensore, dopo aver rubato palla, sfidava l’avversario in duello e lo saltava secco; poi entrava in area in attesa dell’uscita del portiere…et voilà, gioco di prestigio, con la suola del piede destro, faceva sparire la palla che poi
riappariva sul sinistro, opplà, portiere a ceccia, un balletto in bilico sulla riga di fondo per tenere la palla in gioco e palla in rete con tocco tenero prima dell’arrivo dei difensori.
A quel punto nessuna esultanza, si limitava a alzare la testa più tronfio che mai verso i compagni burloni; nessuno rideva più. La qualità al potere! Matteo Barsi da Cerbaiola.
4-1 è il risultato finale.

Scritto da Noodles

3 commenti a “Addominali e giochi di prestigio…il Borgo vola!

  1. Maradona ne ha scattati 7 su 11 il Barsi ne ha scattati 3 tra cui se stesso…è dovuto tornare indietro a riprendere il pallone che si era scordato… diciamo tutte e due i gol del Barsi sono stati fortuiti…

  2. Direi che questa squadra di “operai” funziona sempre bene a regime, sotto lo sguardo vigile del capo-squadra “Mister giusti”…Lavorare,lavorare sempre di più x produrre risultati utili…Avanti cosi..Forza Borgo..!!!

  3. Bravi anche questa volta, in una partita che sulla carta sembrava semplice, ma questa Robur è apparsa diversa e più squadra rispetto allo scorso anno. Partita fisica ma siamo riusciti a portare a casa i 3 punti grazie alle “magie” del Chiocca e di Matteo. Ancora complimenti a tutti e pronti e concentrati per le prossime partite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Se stessi con un vestito bianco a un matrimonio e arrivasse un pallone infangato, lo stopperei di petto senza pensarci. Diego Armando Maradona

Io non gioco contro una squadra in particolare. Io gioco per battermi contro l’idea di perdere.Eric Cantona

La palla è rotonda, la partita dura 90 minuti e tutto il resto è solo teoria.Sepp Herberger

Sbaglia i rigori solo chi ha il coraggio di tirarli.Roberto Baggio

Rigore è quando arbitro fischia...Vujadin Boskov