G.S. Borgo a Mozzano

Vittoria d’oro

Foto Motroni Marco
XVIII° giornata 2017/2018
Sanvitese – Borgo a Mozzano  0-2.

Fondamentale affermazione in trasferta per il Borgo, che espugna il difficile campo di San Vito e mette a distanza di sicurezza proprio la Sanvitese, che nelle ultime giornate si era prepotentemente imposta in zona play off.
Un risultato fondamentale per la corsa dei biancocelesti, maturato su un terreno reso impossibile dalla pioggia incessante e al cospetto di una diretta concorrente ormai in serie positiva da tempo.
Uno 0-2 che, nonostante l’impresa della Morianese a Vagli che le permette di mantenere la seconda piazza, permette al Borgo di allungare sul sesto posto e consolidare il gradino del podio.
Le assenze ormai croniche non si contano nemmeno più in casa; ma poco male, l’assetto iniziale non cambia rispetto a quello consueto, la novità di giornata è l’esordio dal 1° minuto di Filippo Ferrarini, unico attaccante borghigiano, almeno seguendo alla lettera lo scacchiere.
“Neccio” Motroni quindi si riprende la fascia ormai di competenza, “Fugino” Barsi rientra dopo il turno di squalifica.
Per dovere di cronaca, ma anche per dar ancora più risalto ai risultati, segnaliamo che Capitan “Nilo” Amidei, Matteo Chiocchetti, Franceschino Amidei, Memmo Bartolai, Andrea Carrari, Lorenzo Fati e Marchino Sichi sono indisponibili.
Il punto è questo: il Borgo mira ai play off, è attualmente terzo in classifica con cinque punti di vantaggio sulla sesta.
Per precisione però, ha anche un solo punto meno della Morianese seconda, e improvvisamente anche le distanze dall’inarrivabile Vagli, non sono più così siderali seppur ancora considerevoli, sei punti!
Otto giornate al termine, tutto da giocare.

La cronaca
La prima palla gol della partita è per i padroni di casa al decimo; un giocatore si presenta davanti al portiere, ma appena defilato lascia partire un tiro cross che viene deviato in rete da un compagno a due passi dalla porta;  l’arbitro segnala un’ evidente posizione irregolare di quest’ultimo e annulla.
Poco dopo il numero dieci locale salta due uomini e lascia partire un tiro rasoterra cui Bruni si oppone alla sua sinistra ribattendo a terra.
A metà tempo sale in cattedra il Borgo che più di una volta sfonda sulla fascia destra: manca per un paio di volte la conclusione a rete per eccesso di leziosità al limite dell’area, poi arriva pericolosamente in area con Ferrarini, ben lasciato da “Fugino” Barsi, che viene anticipato da un grande intervento difensivo quando il gol sembrava già fatto.
Arriva poi alla conclusione con Morganti che trova i pugni chiusi del portiere, finché allo scadere, sempre l’esterno Morganti entra in area, centra rasoterra in cerca solo di una deviazione risolutiva che non arriva; si va al riposo sullo 0-0.
Ripresa più difficile da giocare perché le condizioni del terreno peggiorano notevolmente.
Poco da rilevare nei primi 15’ della ripresa, finché Mister Giusti ha un’intuizione risolutiva; vede Filippo Ferrarini stanco dopo un’ora di battaglia in solitaria lassù; Zino Petretti entra in campo al suo posto, si piazza sulla fascia destra e “Neccio” Motroni si riprende il posto che più gli piace, centravanti!
Passano cinque minuti, Serra allarga per Diego Piacentini, cross perfetto in area, Neccio sembra non aspetti altro e non si fa pregare; svetta, anticipa il portiere e colpisce di prepotenza per lo 0-1 che dà la svolta alla partita.
Inerzia tutta biancoceleste adesso, e passano infatti pochi minuti e Michelino Bertolozzi, su filo del fuorigioco, si presenta davanti al portiere sanvitese, un’ occhiata, tocco morbido a saltare e palla sotto la traversa per il raddoppio.
Sembra chiusa, anche perché la Sanvitese accusa il colpo, si innervosisce e resta in dieci; eppure a otto minuti dal novantesimo, una mano galeotta in area del Borgo induce l’arbitro a fischiare il rigore che potrebbe riaprire i giochi: Bruni non battezza un angolo, resta in piedi e l’attaccante calcia fuori.
A questo punto è davvero finita.

Scritto da Noodles

 

4 commenti a “Vittoria d’oro

  1. Veramente bravi,complimenti a tutti non era facile giocare in un campo quasi del tutto allagato.
    Tutto questo fa pensare positivo e intanto aspettiamo con ansia di essere al completo!
    Forza Borgo…

  2. Ogni sabato è una “finale”, obiettivo play-off è quello che vogliamo, ci aspettano partite intense ma la voglia e la grinta sono presenti. Bravi a tutti per l’impresa di sabato. Avanti biancoceleste!!!!

  3. Se con le 7 assenze riesci a fare queste ottime prestazioni, vorrei vedere al completo cosa succede..Innanzitutto godiamoci questa Vittoria, e guardiamo avanti con la forza di questo gruppo sempre più compatto e certo dei propi mezzi..Ci aspetteranno sfide difficile, ma siamo pronti anche contro un vento che può dare fastidio a qualcuno….Forza Borgo..!!!!

  4. la Forza del g.s Borgo a Mozzano è quella del gruppo, nonostante le numerose assenze chi entra in campo gioca al massimo. Forza Ragazzi!!! Forza Borgo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Se stessi con un vestito bianco a un matrimonio e arrivasse un pallone infangato, lo stopperei di petto senza pensarci. Diego Armando Maradona

Io non gioco contro una squadra in particolare. Io gioco per battermi contro l’idea di perdere.Eric Cantona

La palla è rotonda, la partita dura 90 minuti e tutto il resto è solo teoria.Sepp Herberger

Sbaglia i rigori solo chi ha il coraggio di tirarli.Roberto Baggio

Rigore è quando arbitro fischia...Vujadin Boskov