G.S. Borgo a Mozzano

Giornata nera

V° giornata 2017/2018
Borgo a Mozzano – Sanvitese 1-2.

E il titolo non fa riferimento al risultato, o meglio, non solo a quello. Perché dopo un inizio stagione brillantissimo, oltre ogni attesa, una sconfitta in campionato ci può anche stare, seppur rocambolesca e immeritata; ma il rammarico più grosso è per il conto salato che il Borgo paga al termine della partita.
Infatti, dopo gli infortuni di Federico e Mirko di sabato scorso, l’infermeria biancocelesti diviene un lazzaretto con i nuovi acciacchi del Boccia, di Fugino e di Lorenzo, cui sia aggiunge Paolo, che rimedia otto punti in testa dopo un scontro ed è costretto al forfait.
Un vero peccato, perché le cose stavano andando davvero bene e  gli impegni delle prossime giornate saranno sulla carta sempre più impegnativi; Giusva a questo punto avrà uomini contati e scelte quasi obbligate.
Venendo alla partita, ha del clamoroso questa sconfitta casalinga, perché chi era presente al campo, non ha di certo visto il miglior Borgo della stagione, ma nemmeno una versione sbiadita che potesse meritare zero punti da questa gara. La Sanvitese, senza strafare, è stata brava a sfruttare due svarioni clamorosi, il primo della retroguardia del Borgo, il secondo del direttore di gara, e portare a casa il bottino pieno quasi non credendo ai suoi occhi.
Nel primo tempo i biancocelesti sono apparsi volenterosi ma senza ritmo se non a tratti, riuscendo tuttavia a creare tre nitide occasioni da gol non sfruttate un po’ per sfortuna e un po’ per imprecisione; Lorenzo e Neccio infatti si sono fatti ipnotizzare dal portiere e dalla foga di segnare ad ogni costo.
Cinica e spietata invece la Sanvitese, che a metà tempo passa in vantaggio sfruttando l’unica occasione da gol su gentile concessione della retroguardia locale, imprecisa in disimpegno.
Nella ripresa il Borgo parte a testa bassa consapevole di un risultato ingeneroso; trova presto il gol del pareggio con una zampata di Michele che al volo trafigge il portiere premiando un invito di Francesco.
A questo punto l’obiettivo tre punti si fa concreto, il Borgo ci crede e solo un clamoroso abbaglio arbitrale rovina i piani: il numero otto della Sanvitese, sugli sviluppi di un angolo, parte in più che evidente posizione di fuorigioco e segna un gol concesso tra l’incredulità generale. Proteste inutili e tutto da rifare per il Borgo; che poco dopo ha l’occasione del riscatto immediato, ma il rigore concesso per atterramento ai danni di Paolo, viene calciato da Michele, e  intuito dal portiere ospite che blinda il risultato e regala alla Sanvitese questo colpaccio in trasferta.
Per il Borgo, amaro in bocca e urgenza di recuperare qualche infortunato; ma servirà soprattutto tenere alti morale e entusiasmo nonostante questa prima battuta d’arresto in campionato.

Scritto da Noodles

 

5 commenti a “Giornata nera

  1. Perfetto nella cronaca come sempre. Spero ed auguro che gli infortuni si risolvano al più presto e che non ci privino di elementi fondamentali. Che l’arbitro ha sbagliato lo sa anche lui, quando è andato via si è scusato…comunque noi non ci abbattiamo e sabato faremo e daremo come sempre il nostro meglio. Forza Borgo!!!

  2. Su la testa,non è successo niente….mi preoccupa di più l’infermeria piena, speriamo di recuperare qualcuno per la partita di sabato prossimo.
    Forza Borgo!

  3. Giornata da dimenticare visti gli infortuni a ruota libera…partita da dimenticare x il.Sig. Arbitro, visti gli abbagli presi ( e molti)….Brutto gesto di un avversario (pensava di fare karate)… Una sconfitta ci può stare, c’è da reagire subito,peccato…Forza Borgo..!!!

  4. Piena solidarietà a Zino…quando ce vo, ce vo…

  5. Giornata nerissima, il risultato non corrisponde al vero valore delle squadre in campo, ma soprattutto i troppi infortuni. Forza Ragazzi!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Se stessi con un vestito bianco a un matrimonio e arrivasse un pallone infangato, lo stopperei di petto senza pensarci. Diego Armando Maradona

Io non gioco contro una squadra in particolare. Io gioco per battermi contro l’idea di perdere.Eric Cantona

La palla è rotonda, la partita dura 90 minuti e tutto il resto è solo teoria.Sepp Herberger

Sbaglia i rigori solo chi ha il coraggio di tirarli.Roberto Baggio

Rigore è quando arbitro fischia...Vujadin Boskov