G.S. Borgo a Mozzano

Batticuore da esordio

squadra al completo

I° giornata 2017/2018
Borgo a Mozzano – Virtus Robur Castenuovo 4-1.

Emozionante, giuro, mettere piede sul manto del Comunale per l’esordio in campionato da GS Borgo a Mozzano redivivo.
Nel pre partita si respirava quella sana tensione in attesa solo di essere sfogata col fischio d’avvio; un nuovo avvio di cui ci sentiamo tutti orgogliosamente fautori e protagonisti.
Mi sia consentita anche un po’ di retorica nel dire che ieri eravamo consapevoli di avere in mano carta e penna e ci apprestavamo a scrivere un pezzo di storia borghigiana; fatta “solo” di calcio, certo, ma il calcio di paese, per tradizione, si porta dietro i valori sociali più importanti, l’essenza dell’aggregazione, della partecipazione, della passione genuina fatta in casa.
Per questo siamo sempre più fieri di aver fortemente voluto questa rinascita.
E gli spalti gremiti del “Remo Garibaldi” testimoniavano quanto la comunità avesse bisogno di questo ritorno; un ringraziamento di cuore quindi a tutti i presenti, ci hanno davvero fatto sentire importanti e apprezzati.
E l’emozione ha fatto anche un po’ tremare le gambe, tanto che l’impatto con la gara non è stato entusiasmante per il Borgo, contratto, teso e un po’ confusionario nel primo tempo.
Con la voglia sì di spaccare il mondo tutto in un colpo, ma senza la calma e la ragionevolezza per farlo.
Molto meglio la ripresa, più distesa mentalmente, che ha suggellato una vittoria netta e indiscutibile, facendo partire col botto anche il campionato dei bianco celesti, ormai una realtà che si consolida partita dopo partita.
E questi anni di assenza quasi sono sembrati non esserci mai stati.

LA CRONACA
Primo tempo non facile, si diceva.
La tensione accumulata non ha permesso la calma e la riflessione consueta nelle giocate; un avversario scontroso e scorbutico, fortissimo agonisticamente, ha contribuito a rendere arduo venire a capo della gara.
Ci ha pensato Fugino a metà tempo a rompere gli equilibri: cambia passo e entra in area da sinistra, salta un uomo e viene steso dal successivo, rigore sacrosanto che Lorenzo trasforma con la consueta freddezza.
Piero poco dopo è pronto a smanacciare uno sfortunato “tentativo di autorete”, ma non altrettanto pronto alla mezz’ora, quando un traversone da sinistra assume una traiettoria maligna che trova nel sole un alleato contro l’estremo difensore del Borgo, che indossa il casco protettivo ma non il cappellino parasole.
La palla lo scavalca e lo beffa per l’1-1.
È comunque la svolta per i biancocelesti, che si mettono a giocare alla ricerca del nuovo vantaggio; che arriva a poco dallo scadere con Francesco, bravo a stoppare in area un traversone di Nilo e infilare il portiere alla sua destra.
La ripresa si apre con l’allungo decisivo; Lorenzo controlla defilato e centra, lo stacco di Federico è imperioso, colpo di testa e palla nel sette per il 3-1.
Giusto il tempo per permettere a Piero di allungarsi e respingere a mano aperta una conclusione ravvicinata, poi l’esterno borghigiano si ripete; progressione devastante verso l’area e sinistro incrociato che trova l’angolo opposto: 4-1 finale e Federico protagonista assoluto.
C’è ancora spazio per un un altro paio di occasioni importanti che chiamano il portiere ospite a dire no prima al Boccia poi a Lorenzo, e il fischio finale regala questi primi tre punti al Borgo, voluti e attesi; sei anni!

Scritto da Noodles

7 commenti a “Batticuore da esordio

  1. Fiero di far parte di questa nuova società e di questo gruppo che con tanta umiltà e sacrificio riporta i colori bianco celeste in borgo. Un pensiero va a Gibi e a Remo, spero che da lassù ci portino fortuna.
    Avanti così

  2. Partenza con il botto! Vero, emozione e tensione pre-partita si sentiva. Tantissimi aspettavano questo giorno, ed anche noi eravamo in trepidazione per questa giornata. Penso che l’articolo esprima sensazioni e orgoglio nel presentarsi in questa prima giornata in modo perfetto. La prima è andata, e molto bene; il campionato è lungo ma avanti con l’impegno e con la sintonia che questo gruppo sta dimostrando, dove riusciremo tutti insieme a conquistare grandi soddisfazioni. Grande Borgo!!!

  3. Direi che l’articolo ha espresso chiaramente il tutto.
    Veramente emozionante scendere in campo con tantissima gente sulle tribune a tifare la sua squadra…è vero un po’ di tensione ha forse contribuito ad essere un po’ frettolosi nel voler vincere ma credo che sia capibile e sono sicuro che rotto il ghiaccio poi nelle prossime partite si sentirà meno.
    Direi bravi a tutti perché alla fine i tre punti sono in sacca e direi grazie al pubblico per essere stato presente,con la speranza che si sia divertito e che la prossima volta sia ancora li a sostenerci…noi e come è stato sabato anche la squadra di paese che ha giocato dopo,il Partizan…ho sentito molta gente dire: mi fermo a vedere anche l’altra partita…bene direi,alla fine nel progetto iniziale era proprio questo che volevamo.
    Direi un grande Federico in primis,ma potrei citare ogniuno di noi per le cose buone che ha fatto…
    Da martedì però si torna con i piedi per terra perché c’è un’altra lotta che ci aspetta,mi raccomando,mai adagiarsi e come sempre…FORZA BORGO!

  4. Bravi ragazzi,non era facile iniziare al meglio il campionato,la prima partita sotto gli occhi del nostro pubblico è stata giocata ed è andata molto bene!
    L’importante ora è continuare su questa strada.
    Forza Borgo!

  5. Grandissimi

  6. Oltre a un Federico grandissimo, c’è un Lorenzo, partito con il piede giusto per fare una grandissima stagione. Siete una Grande Squadra. Forza Ragazzi!!!

  7. Giornata primaverile, buono il pubblico sugli spalti, campo perfetto, Vittoria…L’esordio al Comunale é stato ottimo..Avanti così.!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Se stessi con un vestito bianco a un matrimonio e arrivasse un pallone infangato, lo stopperei di petto senza pensarci. Diego Armando Maradona

Io non gioco contro una squadra in particolare. Io gioco per battermi contro l’idea di perdere.Eric Cantona

La palla è rotonda, la partita dura 90 minuti e tutto il resto è solo teoria.Sepp Herberger

Sbaglia i rigori solo chi ha il coraggio di tirarli.Roberto Baggio

Rigore è quando arbitro fischia...Vujadin Boskov