G.S. Borgo a Mozzano

Andata di Coppa Toscana… sonora sconfitta

La squadra

COPPA TOSCANA
Morianese – Borgo a Mozzano 3-0

SU LA TESTA!

Usciamo con le ossa rotte dalla prima ufficiale della stagione, ma non ridimensionati.
Nessuno infatti si aspettava chissà quale immediato volo pindarico da questa squadra che ha tante potenzialità, ma molte ancora in embrione.

Sia chiaro, questo risultato non sposta obiettivi né scalfisce entusiasmi.
Certo, dispiace mandare in archivio il ritorno del GS Borgo a Mozzano con una sconfitta, anche perché se è vero che la vittoria della Morianese è apparsa più che legittima, è altrettanto certo che per più di un tempo la partita è stata equilibrata, con occasioni nitide da ambo le parti, tanto che lo 0-0 dopo 45 minuti era sembrato il risultato più inatteso.
Infatti, nel primo tempo il Borgo ha evidenziato geometrie precise e un assetto senza pecche che ha creato più di un grattacapo al quotato avversario.

Appunto, le prime palle gol sono state proprio per gli ospiti; prima con una bella combinazione Michele-Francesco, che ha portato Neccio a anticipare il difensore, senza però riuscire a inquadrare lo specchio, poi con una bordata da fuori di Lorenzo che ha chiamato il portiere locale a superarsi per deviare in angolo.

La Morianese viceversa, si è resa pericolosissima prima con un’incursione in area che ha portato l’attaccante a liberarsi bene e concludere a tu per tu con Piero trovando quest’ultimo pronto alla respinta; poi col solito scatenato numero 11 che dal limite ha calciato a girare colpendo in pieno la traversa.

Ripresa che parte male per i biancocelesti che si fanno trovare impreparati in piazzamento sugli sviluppi di un fallo laterale; la palla è troppo facilmente filtrata in area e l’attaccante ha avuto spazio e tempo per stoppare, prendere la mira a insaccare da pochi passi.
Il Borgo ha accusato il colpo, complice anche un calo fisico a metà tempo; ne hanno approfittato gli ospiti che poco dopo hanno raddoppiato sfruttando un’errata uscita dalla difesa e mettendo poi il sigillo sul 3-0 finale che sembra quantomeno ipotecare il passaggio del turno.
E’ opportuno comunque sottolineare che il Borgo non ha mai mollato, neppure sotto di tre gol, andando fino alla fine alla caparbia ricerca del gioco e de gol della bandiera.

E quindi, sembra assurdo da dire, ma questo ritorno del GS Borgo a Mozzano, seppur amaro nell’esito finale, può essere considerato positivo; e non solo perché ora il Borgo c’è e fino a ieri non c’era più, ma anche perché chi ha visto la partita, non può che raccontare di una squadra viva, volenterosa e con le idee chiare, punita forse oltre i propri demeriti.
Impariamo dagli errori e andiamo avanti a testa alta.
Alè Borgo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Se stessi con un vestito bianco a un matrimonio e arrivasse un pallone infangato, lo stopperei di petto senza pensarci. Diego Armando Maradona

Io non gioco contro una squadra in particolare. Io gioco per battermi contro l’idea di perdere.Eric Cantona

La palla è rotonda, la partita dura 90 minuti e tutto il resto è solo teoria.Sepp Herberger

Sbaglia i rigori solo chi ha il coraggio di tirarli.Roberto Baggio

Rigore è quando arbitro fischia...Vujadin Boskov